Ordina via WhatsApp!

Vacanze con i bambini

Le vacanze per i bambini sono iniziate ormai da alcune settimane e ci auguriamo che presto vi unirete a loro per fare un viaggio con tutta la famiglia.

Viaggiare con i bambini prevede una serie di accorgimenti necessari per non incorrere poi, in spiacevoli intoppi che potrebbero rovinare la vacanza a tutta la famiglia.

Qualunque sia il mezzo che utilizzerete per gli spostamenti, i bambini potrebbero soffrire di qualche disturbo, tipico dei mezzi di trasporto, vediamo nel dettaglio.

I bambini possono viaggiare in aereo fin dai primi mesi di vita, senza alcuna controindicazione, se nati a termine e in salute. Unico accorgimento da prendere per evitare i fastidi o potenziali danni alle orecchie  è quello di dar loro il ciuccio o il biberon durante la partenza e l’atterraggio, se più grandi invece dar loro del cibo o una gomma da masticare, in questo modo eviteremo i fastidi creati dal cambio di pressione.

Oppure si possono utilizzare , partire dal primo anno di età, dei particolari tappi per orecchie come ad esempio Scudo Kids

Per chi  si sposta in auto, nave o treno è tipico il mal di movimento, detto cinetosi o più diffusamente “mal d’auto(con minore frequenza si può verificare anche in aereo).

I più colpiti sono i bambini dai tre aI 12 anni di età. Per contrastare tale disturbo, si consiglia di dar loro pasti leggeri e solidi, evitando succhi di frutta,  latte e bevande gassate. E’ inoltre necessario non abusare del condizionatore cercando di non scendere sotto i 22-23°C e fare, se possibile, frequenti soste. 

Le vacanze estive sono le preferite dai bambini, possono però celare brutte sorprese a causa delle giornate di sole e le temperature elevate, come ad esempio il colpo di sole e il colpo di calore. Che si trovino al mare o in città è bene evitare di farli uscire nelle ore più calde della giornata, ossia tra le 11:00 e le 17:00.

Il colpo di sole può verificarsi quando rimangono esposti ai raggi solari per lungo tempo senza protezione alla testa. Per evitarlo quindi è importante che i bimbi indossino sempre un cappellino, una protezione solare per la pelle anche nelle giornate nuvolose, indumenti leggeri e traspiranti e di colori chiari. I sintomi di un colpo di sole sono mal di testa, nausea, malessere generale e irritabilità, scottatura, eritema con bolle.

Il colpo di calore invece, viene causato dall’associazione tra le temperature elevate, l’alto tasso di umidità e la mancanza di ventilazione. Per evitarlo è necessario uscire nelle ore più fresche quindi mattino presto e tardo pomeriggio. Far mangiare ai nostri bimbi tanta frutta e verdura freschi e bere acqua, evitando bevande troppo zuccherate e gassate. Rinfrescarli con doccette o bagni che aiutano ad abbassare la temperatura corporea. Evitare i viaggi in auto nelle ore più calde e senza aria condizionata.

I sintomi sono simili a quelli del colpo di sole, quindi nausea, mal di testa, febbre a cui si aggiungono scarsa reattività e occhi arrossati.

In entrambi i casi è consigliabile portare il bambino, in un luogo fresco e ventilato, sdraiarlo sulla schiena con gambe leggermente sollevate, coprirlo con un asciugamano bagnato o effettuare spugnature soprattutto su tempie, fronte, collo, polsi e inguine e cercare di far bere acqua non troppo fredda.

 

Vacanza in montagna o al mare? Quale preferire per i nostri bambini? Per via delle temperature più miti sarebbe meglio preferire la prima opzione ma vediamo quali sono i possibili imprevisti delle due destinazioni e come affrontarli.

 

MONTAGNA

Per via dell’altitudine e del cambio di pressione potrebbe verificarsi il mal di montagna, causato dal raggiungimento di altitudini superiori ai 2000 m slm  in breve tempo.

I sintomi sono irritabilità, inappetenza, nausea e vomito, disturbi del sonno. Per evitare questi possibili effetti è consigliabile salire gradatamente ed evitare funivie che compiono salite con dislivelli elevati, soprattutto nei primi giorni. Se i sintomi dovessero perdurare, potrebbe essere necessario dover scendere a valle per stabilizzare il piccolo malcapitato.

Non dimenticarsi che anche per loro sono necessari scarponcini da trekking, abbigliamento traspirante, giacche anti vento e contro freddo e pioggia, cappellino, occhiali da sole e ovviamente crema solare.

 

MARE

I pericoli principali provengo dal habitat marino. Il più comune è l’incontro con una medusa, che può causare fastidiose lesioni. Si può intervenire subito applicando un impacco con aceto o gel al cloruro di alluminio o creme cortisoniche. Non strofinare né applicare ammoniaca.

Un altro imprevisto è quello di calpestare un riccio, si nascondono tra le rocce e può essere davvero doloroso pestarne uno. Inoltre gli aculei sono molto fragili ed estrarli può essere complicato, quindi per evitare infezioni e ascessi potrebbe essere necessario recarsi al pronto soccorso.

Nei fondali sabbiosi, poco profondi e con acqua pulita potremmo fare un incontro poco piacevole con una tracina. Questo pesce si nasconde infatti sotto la sabbia e se disturbata, gli aculei presenti sul dorso rilasciano del veleno. Il dolore è acuto e se pestata, può salire dal piede fino all’inguine per diverse ore. In questo caso sarà necessario pulire la ferita e immergere la zona colpita in acqua calda.

Ovviamente anche al mare è necessario indossare cappellino e occhiali da sole e protezione solare, da applicare a intervalli regolari, dopo ogni bagno e sudata.

 

Qualunque sia la meta da voi scelta, sarà necessario preparare un piccolo borsello per i medicinali:

 

  • un antipiretico-analgesico come l’ibuprofene o il paracetamolo.

  • un antistaminico per eventuali reazioni allergiche o per attenuare pruriti conseguenti ad eritema solare;

  • sali reidratanti, utili in caso di vomito e/o diarrea, contro la disidratazione.

  • un farmaco per mal d’auto, nave o aereo.

  • una crema antistaminica, utile per lenire i fastidi da punture d’insetto;

  • un antisettico per disinfettare le piccole ferite;

  • eventuali farmaci prescritti dal proprio medico di fiducia, se ci si deve recare in paesi esotici.

  • antibiotico a largo spettro.

 

 

Ovunque siate diretti prendetevi tutto il tempo necessario per preparate i bagagli in modo intelligente senza farvi assalire da ansie e paure. Gli imprevisti possono sempre capitare, soprattutto se si viaggia con dei bambini ma pensate che andrà tutto bene e divertitevi.

 

Per avere maggiori informazioni visitate il sito www.farmaciapoint.it, contattateci telefonicamente al numero 011889677, scriveteci all'indirizzo mail [email protected] o recandovi presso la Farmacia Anedda, in corso Vittorio Emanuele II, 34 B   Torino. Vi aspettiamo!! A presto.